ORTODONZIA
Le miniviti

Le miniviti sono delle piccole viti che vengono applicate nell’ osso. Le miniviti funzionano come un aggancio (ancoraggio scheletrico), su cui si possono attaccare gli elastici, al fine di spostare alcuni denti nella direzione voluta, senza effetti indesiderati sugli altri denti non soggetti a spostamento.

L’ applicazione delle miniviti viene eseguita con un po’ di anestesia locale, ed è completamente indolore. Il paziente non avverte minimamente la presenza delle miniviti durante il loro utilizzo.

I vantaggi delle miniviti sono:

- tempi di trattamento ridotti (di 4-5 mesi), in quanto più denti possono essere spostati simultaneamente

- ridotta cooperazione del paziente, in quanto non è necessario utilizzare elastici intermascellari o trazioni extra-orali

- risultati più ideali in alcuni tipi di malocclusione, in quanto si possono generare spostamenti dentali in più direzioni rispetto alle apparecchiature tradizionali

 

  Prima
Il paziente presenta una malocclusione con denti superiori sporgenti (malocclusione di Classe II).

 

  Dopo
Caso ultimato dopo 18 mesi di terapia con apparecchio fisso.
I denti superiori sono stati arretrati tramite l’utilizzo di miniviti.
Non sono state utilizzate trazioni extra-orali, né elastici intermascellari (migliore comfort del paziente durante il trattamento).