ORTODONZIA
I denti superiori sporgenti

La malocclusione con sporgenza dei denti superiori è anche chiamata “malocclusione di Classe II”. Il mascellare superiore si sviluppa in eccesso rispetto al mascellare inferiore (mandibola).

Gli incisivi superiori sono sporgenti e vanno facilmente soggetti a trauma.

Questo tipo di malocclusione è molto frequente, e abitudini viziate quali il succhiamento del dito, la deglutizione atipica (con la lingua tra gli incisivi anziché sul palato) sono i fattori aggravanti più frequenti.

Il succhiamento del dito oltre i 3 anni è il fattore aggravante più comune. In questo tipo di malocclusione il palato può presentarsi ristretto e il bambino è costretto a respirare per la bocca anziché per il naso; questo tipo di respirazione è detta “respirazione orale”, e predispone all’ instaurarsi di otiti ricorrenti, carie e gengiviti dei denti anteriori.

La respirazione orale può complicarsi con la comparsa di apnee notturne: il piccolo paziente lamenta stanchezza durante il giorno e spesso cefalee ricorrenti.

Il trattamento mira al ristabilirsi di una corretta dimensione del palato, ad una stimolazione della crescita mandibolare, ad un corretto allineamento dei denti, alla normalizzazione del tipo di respirazione.

 

 
Prima   Dopo